maggio 2016

     Il mese di maggio era tipicamente festeggiato nel rinascimento italiano dagli ideali rapprazentati nella Trilogia di Botticelli, la quale la più famosa fu "Primavera," c. 1478. Quest'opera ebbe specificamente accentuato la ceremonia di nozze ed il diventare maggiorenne biologico dei giovani. Come tanti altri artisti lirici della sua epoca, Botticelli ebbe dato molta attenzione ai ditali ed rituali, come il ballo. Nella questa pittura, la danza delle tre donne e quella dei giovani significarono cose piu complicate e diverse della leggerezza o la allegrezza associata con la primavera.

     La rinascita del testo classico e la scoperta della scienza d'osservazione sono particolarmente forte in questo dipinto a causa d'un'allusione alle antiche enciclopedie sviluppate da, per esempio, Teofrasto, un botanico classico che visse in 371 – 287 A.C.  Sua Historia plantarum  era un incunabolo. Dal Rinascimento, 1483, la stampante Confalonieri pubblicò una nuova Historia plantarum in Treviso; ebbe coinciso con la produzione di questo dipinto, contemporanea alle opere di un artista del Rinascimento del Nord che aveva mostrato interessi simili nella riproduzione di natura.

     I soggetti del dipinto -- la botanica e la guarigione -- condussero ad argomenti interessanti per l'insegnamento e apprendimento nella scoperta delle scienze nel Rinascimento. Il dipinto è ideale per gli studenti elementari di padroneggiare alle chiave competenze nell'obiettivo del processo di esperimento scientifico :  osservazione, catalogazione, etichettatura e schizzi. Discussioni e attività basata sulla botanica ed i suoi usi antichi sono essenziali per lo studente chi persegue una carriera nell'industria farmaceutica, la medicina o la scienza botanica. Da Vinci, Durer, Gesner, Harvey e Coiter sono buoni esempi di scienziati e artisti che si è specializzato nell'osservare e formando teorie su alcuni tratti della natura.

     Alcune attività di apprendimento possono variare , ad esempio osservando il processo della pianta che cresce dal seme al germoglio, ai più complessi, come raggruppamento e rappresentare graficamente diversi tipi di piante in categorie e astratto, come la fotosintesi, fototropismo o fitodepurazione. Il nostro approccio pone l'accento sul metodo classico di disegno e l'etichettatura di modo che gli studenti possono illustrare e compilare i propri cataloghi e utilizzare le informazioni per incorporarli nei più grandi opere d'arte o scienza.

                                                                                                      ©HistoryPLUSArt 2018